La presenza delle Suore Battistine negli Stati Uniti ebbe inizio il 15 marzo, 1906 quando Sr. Bernardina D’Auria, Sr. Adele Natale e Sr. Illuminata Tomaselli arrivarono alla Parrocchia di Santa Lucia, Newark, NJ.

Sin dall’inizio del loro apostolato, si presero cura degli immigrati italiani, specialmente dei bambini e, così operando, esse portarono il Carisma, le speranze e le benedizioni del Fondatore.

Con la guida di Sr. Artimisia Cirillo, Sr. Illuminata Tomaselli e Madre Benedetta Saulo, la comunità in America si sviluppò. Dopo il Concilio Vaticano II le Suore negli Stati Uniti assunsero la responsabilità di essere più autonome nella struttura di governo, prima come Regione e poi, durante il governo della Superiora generale Madre Claudia Porzio, fu eretta Provincia. La prima Superiora Provinciale fu Sr. Margaret Mary Chiffriller, seguita da Sr. Loretta Marie Florio, Sr. John Agnes Barone e Sr. Mary Cecile Swanton.

Le Suore Battistine, sin dal loro arrivo in America, hanno sempre servito il popolo di Dio sia nel cuore della città, che nella periferia, nelle Parrocchie o territori di missione dedicandosi: all’educazione nella Scuola Media e Superiore, alla cura degli anziani, al servizio parrocchiale, all’accompagnamento pastorale nella scuola, nella parrocchia e negli ospedali.

Oggi la Provincia Americana ha dieci comunità.